BENVENUTI!
Questo angolino nasce per caso.

Inizialmente la sua impronta è stata di stampo scolastico, via via ha preso posto anche la mia quotidianità.

Dentro la cartella di ognuno di noi c'è un po' di tutto.
In questa cartella trovate i miei figli,la scuola, alcuni miei pasticci creativi, i miei pasticci con ago e filo, con colla, stoffa e ciò che passa per le mani e la mente!!!



Lilypie - Kids Birthday

per votare il blog

classifiche

classifica net parade award

10000 punti ottenuti

classifica net parade award

Blog Gold

classifica award net.parade

In classifica

classifica net parade award

Blog d'argento

classifica net parade award

Primo di categoria

classifica net parade award

sito internet

Lettori fissi

lunedì 31 ottobre 2011

Halloween: ricette sfiziose

Oggi ci siamo dilettati, come da qualche anno a questa parte a preparare un piccolo party per il 31 ottobre.
In questo periodo la scena è prevalentemente occupata da zucche, pipistrelli e streghette, però per quanto mi riguarda, a casa nostra non ci si dimentica che la vera commemorazione per noi è la ricorrenza del ricordo dei nostri cari. Credo però che non sia cosa grave divertirsi in compagnia, così come si farebbe per un semplice compleanno.....invece delle candeline, noi abbiamo le zucchette...eh eh
Quindi per questa sera carrellata di preparativi:
I CAPPELLI DELLA FATTUCCHIERA: 
Tagliare la pasta sfoglia a tringoli, preparare un composto di zucca,salciccia e grana
mettere un cucchiaino di impasto su un tringolo e poi adagiare un altro tringolo di pasta, chiudere e piegare i lembi del triangolo così da formare un cappello....guarnire a piacere, io ho usato semi di sesamo e papavero...



 Dito mozzato degli zombi: striscioline di pasta sfoglia arrotolate su mezzo wuster


LINGUA PASTICCIATA DELLA STREGA

In realtà è stato quasi un ripiego...avevo avanzato l'impasto dei cappelli della fattucchiera,
così ho preso una pasta sfoglia ho sistemato il composto e ho arrotolato,
 posizionando in modo bruttarello
il girellone ottenuto....
questo è il risultato...


PER FINIREEEEEEEEEE

 TORTA PIPISTRELLINA con zucca e pinoli


domenica 30 ottobre 2011

HALLOWEEN: pipistrello-lanterna

In questi giorni mio figlio ripetutamente mi ha chiesto: " Cosa possiamo fare per halloween?"
Pensa che ti ripensa mi è venuto in mente che la mamma di una ex allieva mi ha dato una serie di barattolini degli omogenizzati e allora è scattata l'idea.
Quest'estate li avevo usati per fare il porta citronelle per le ZANZARE  ed ora li ho usati per confezionare delle piccole lanterne a forma di pipistrello, ovviamente con materiale riciclato.



Recuperare alcuni vasetti degli omogenizzati,
colla vinilica, pennelli, carta velina nera,
cartoncino nero, un foglio di carta bianca da fotocopie,
 alcune candeline tea-light ed il gioco è fatto!!!

Con i miei figli abbiamo accuratamente lavato e asciugato i vasetti,
poi loro hanno strappato in pezzetti irregolari la carta velina,
 abbiamo mescolato la colla vinilica con un po'd'acqua
e infine abbiamo preparato i pennelli


Successivamente i ragazzi si sono dedicati ad incollare
 pezzettino per pezzettino la carta velina al barattolino




e a operazione ultimata
li abbiamo messi ad asciugare capovolti


Mentre aspettavamo che i vasettini si asciugassero abbiamo preparato le sagome delle ali, degli occhi e dei denti del pipistrello

Per le ali del pipistrello ho preparato la sagoma su un cartoncino delle scatole dei cereali, poi ripassate e ritagliate; ho lasciato una piccola aluccia quadrata, come si vede in foto per poterla incollare al barattolino....



Poi...con il foglio di carta bianca ho ritagliato la sagoma degli occhietti e i dentini


Infine ho incollato i vari pezzi al vasetto...
prima gli occhietti....
 poi dentini e alucce...
 ECCO PRONTI I PIPISTRELLI!!!!!
 CON LA TEA-LIGHT DENTRO






sabato 29 ottobre 2011

HALLOWEEN: LAVORETTI

Ieri pomeriggio momento ludico di lavoretti e disegnini.
Con i bambini ci siamo dilettati a realizzare qualcosina per halloween, niente di fantasmagorico, ma assolutamente per divertirsi.

Prima abbiamo sagomato la manina per ricavarne tanti fantasmini, poi abbiamo colorato un segnalibro preso dal sito di maestra Mary, poi ho fatto portare a casa una zucca di carta recuperata da un vecchio festone e un fantasmino di carta fatto molti anni fa che giageva nell'armadio in attesa di nuova casetta.....
Sono usciti alle 16.30 con un ricco bottino ed un enorme sorriso stampato sul viso!!!




Abbiamo attaccato i fantasmini alla lavagna e sono stati con noi tutto il pomeriggio.










I fantasmi allegramente
per la classe se ne vanno

Schiamazzando tutti in coro
ai bambini i dispetti faranno.

Giocando con loro a dolcetto e scherzetto
ecco arrivare un bottino perfetto.


HALLOWEEN: UN RACCONTINO

Per i bimbetti la  festa  di Halloween è la festa dei fantasmini e di Dracula, in realtà nella cultura e nella tradizione italiana questa festa per noi è rigorosamente Cristiana, ove la ricorrenza è la commemorazione dei nostri cari defunti.
In classe, oltre a ricordare che il 1 novembre è il giorno dei "Morti",  ho  anche cercato di raccontare la leggenda di Jack O 'Lantern , ma  non mi sono soffermata tanto, approfondirò nei prossimi anni.
Ho quindi pensato di affrontare la festa di Halloween in modo leggero e cercando uno sfondo interdisciplinare tra lingua italiana,arte e immagine, storia e logica, il tutto quasi giocando.

Partendo dai personaggi che il nostro libro "OLMO" offre, e prendendo spunto da una collega che mi ha lanciato l'idea mi sono  cimentata nell'inventare una semplicissima e banalissima storiella i cui protagonisti sono proprio questi personaggi.
Ho disegnato, ( non troppo bene) alcune sequenze e poi in classe le ho lette in ordine sparso.
I  bambini, dopo aver ascoltato, hanno  riordinato il racconto osservando i disegni, infine hanno incollato, colorato e scritto la storia seguendo le paroline del tempo, in ordine cronologico.





Durante questo lavoro in parecchi mi hanno chiesto:
"Chi è travestito da zucca? Chi da pipistrello? chi da fantasmino?"
Allora io ho risposto:" Le zucche sono OCA OLE e ISTRICE IVO, mentre i fantasmini sono ULI e UCCI e il pipistrello è APE ANITA"
Maaaaa........non si sono assolutamente accontentati,perchè prontamente mi hanno ancora chiesto:
" E LA MUMMIAAAA....?????"

GULP....è VERO!!! E la mummia??....A lei non avevo affidato nessun personaggio....
Nel giro di pochi secondi ho pensato a tutti i pernaggi della storia ed ho detto:
"La mummia?....mmmm...vediamo un po' ....quali personaggi abbiamo incontrato con Olmo oltre agli animali?.....La mummia potrebbe essere il contadino UGO??
E loro: "  AHHHH ...GIA'.... è vero maestra....sarà proprio UGO....!!!!"
(FIUUU....scampata....eehehe)


E' ogni volta per me una sorpresa vedere come i bambini abbiano un grande spirito di osservazione;
riescono a captare sfaccettature che i "grandi" non percepiscono.
"CHE MERAVIGLIA I BAMBINI!!"

giovedì 27 ottobre 2011

LE VOCALI FANNO FESTA!

Per concludere in bellezza la conoscenza con le amiche VOCALI abbiamo organizzato una piccola ma graziosa festicciola addobbando l'aula a festa.
Con cartoncino, matite colorate,nastro da pacco e colla UHU stick abbiamo realizzato questo festoncino, il quale, per ora alloggerà in classe, ma fra un pochino i bimbetti lo porteranno a casa per rallegrare la loro cameretta.





Il festone delle vocali è stato posizionato principalmente accanto al NOSTRO OLMO....compagno di tutte le avventure di quest'anno....e poi anche sui vetri della classe.

volevo precisare che la scritta al centro della parete " VIVA LA SCUOLA" si può trovare sul sito di Maestra Mary nella sezione accoglienza.

martedì 25 ottobre 2011

Arrivano le consonanti

Dopo aver lavorato un pochino con le vocali,
 in classe è arrivato un brucone lungo lungo,
per i bambini è stata proprio una bella sorpresa!!!!! 
 Lui  ci ha presentato letterine importantissime:
" LE CONSONANTI".



La prima consonante che OLMO, il nostro libro,
ci presenta è la lettera "M" come MELA,
ma dentro la mela c'è un inquilino speciale,  tutto verdino, MEME,
che li ha rallegrati con la sua avventura....

 



 
OLMO per ogni lettera presenta una piccola storiella,
per la "M"
 la storiella racconta cosa è capitato a MEME,
il piccolo inquilino della casa-mela
che  ha rischiato di essere mangiato.

OLMO RACCONTA:
INIZIO
E' mattina.Il verme Meme si è appena svegliato nella sua casa mela all'ultimo ramo  del melo. Si stiracchia, apre la finestra e trova due fanali marroni che lo fissano.
E' un merlo....e ha solo voglia di mangiare vermi e mele, la sua colazione preferita!!!
-Vattene brutto pennuto! - esclama il verme. -Non ti azzardare a toccare la mia casa, altrimenti io...

VICENDA
Ma il merlo mangione dà una beccata alla mela.
Meme esce fuori come una furia, ma il merlo dà un'altra beccatina alla mela e la fa cadere giù dal ramo.


La mela rotola vicino ad una bambina e alla sua mamma. Milla raccoglie la mela e la assaggia.
E MEME???
Milla non lo sente ma il verme sta chiedendo aiuto a squarciagola, ha paura di essere mangiato.


CONCLUSIONE
Per fortuna, il verme riesce a rimabalzaresu un cespuglio di more vicino al melo.
Poi mogio mogio risale sul melo in cerca di una nuova casa-mela.


Ho letto in classe l'avventura di Meme ai bambini e poi  abbiamo ricostruito la storia, partendo da alcuni disegnini consegnati loro in ordine sparso;successivamente insieme abbiamo riordinato le sequenze.







sabato 15 ottobre 2011

Lavoriamo con le vocali

In questo mese sono state presentate le prime letterine: "LE VOCALI".
Schede da colorare per conoscere il grafema ed esercizi orali in classe per abbinarlo al fonema.





A conclusione della presentazione delle vocali una bella filastrocca che ho trovato sul sito della teca didattica
modificando solo l'ordine dei disegnini, i bambini sono stati molto contenti di impararla e ogni tanto li sento, durante l'intervallo, a ripeterla fra loro per gioco....:-)


....e poi...per memorizzarle con la mano ...
ogni bimbo ha disegnato la propria MANINA.....


 







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...