BENVENUTI!
Questo angolino nasce per caso.

Inizialmente la sua impronta è stata di stampo scolastico, via via ha preso posto anche la mia quotidianità.

Dentro la cartella di ognuno di noi c'è un po' di tutto.
In questa cartella trovate i miei figli,la scuola, alcuni miei pasticci creativi, i miei pasticci con ago e filo, con colla, stoffa e ciò che passa per le mani e la mente!!!



Lilypie - Kids Birthday

per votare il blog

classifiche

classifica net parade award

10000 punti ottenuti

classifica net parade award

Blog Gold

classifica award net.parade

In classifica

classifica net parade award

Blog d'argento

classifica net parade award

Primo di categoria

classifica net parade award

sito internet

Lettori fissi

sabato 6 ottobre 2012

ORTOGRAFIA: suoni duri e suoni dolci (1)

In queste prime settimane di scuola si affrontano le difficoltà ortografiche.

Ho iniziato con le difficoltà della lettera "C" e della lettera "G".

 Abbiamo parlato in classe di questi suoni e ho invitato i bambini a  pensare agli  oggetti   che potevano ricordare qualcosa di morbido, di dolce, di duro.
Per il suono dolce i  bambini hanno pensato ad una  la nuvola  perchè è morbida  e allo zucchero filato perchè è dolce, per il suono duro hanno pensato ad un tavolo, ad un quadro e al suo  spigolo.
Il passo successivo è stato quello di abbinare un colore agli oggetti elencati, un colore che ricordasse sempre DURO e DOLCE;  dovevano abbinare gli oggetti pensati ad un colore.
I bambini hanno concluso che  una  nuvola  azzurra rappresentava il suono dolce e che un quadro aveva  la cornice  grigia (perchè  -dice un allievo-  il grigio è il colore del ferro che è durissimo!)  e rappresentava il suono duro.







Dopo tutta questo dialogo   ho preparato due  schede, che nei giorni seguenti  abbiamo analizzato  esercitandoci a cercare e a discriminare parole con questi suoni.


mercoledì 3 ottobre 2012

Intestazione quaderni: "Care e amate cornicette"

Quand'ero bambina a scuola ci facevano disegnare traendo spunto da un caro e vecchio fascicolo dal titolo
" ROSELLINE".



Per ogni classe della scuola Elementare ne avevano coniato uno, ed ogni fascicoletto riportava disegni quadrettati con la difficoltà propria della classe di riferimento.





Mi è sempre piaciuto disegnare seguendo i quadretti  perchè il disegno che producevo era sempre un bel disegno, cioè mi piaceva, mi entusiasmava e mi faceva sentire capace di fare, ma soprattutto lo avevo fatto io  e questo per una bambina di sette-otto anni è un aspetto molto importante

Quali vantaggi comporta il disegnare con i quadretti??
MIGLIORARE il proprio segno grafico
ORIENTARSI nello spazio del foglio
ARRICCHIRE di nuovi elementi l'elaborato
DISCRIMINARE  i colori
DIVERTIRSI

 Sono convinta che il disegno di un bambino, il suo tratto nel rappresentare  immagini, persone, animali  e molto altro sia del tutto naturale e che i suoi progressi  debbano avvenire in modo spontaneo, o almeno quasi. Il Librettino delle cornicette, secondo me aiuta in tale senso, infatti negli inserti vengono presentate cornicette e disegni dapprima solo con i quadretti e via via anche senza.

Quest'anno QUINDI per le intestazioni dei quaderni io e le colleghe ci siamo affidate alle care e amate cornicette, quelle che  anni e anni fa si usavano per abbellire i quaderni dei bambini.
Io ho usato proprio ROSELLINE, che è felicemente posizionato nell'armadio di scuola da   millanta e millanta anni or sono, più o meno dal  pleistocene, perchè appena diplomata comprai tutti e 5 i fascicoli e  da allora li custodisco gelosamente.Oggi non credo siano più in commercio, nel frattempo sono stati pubblicate varianti aggiornate per argomento, per stagioni, solo cornicette, solo animali etc..etc...
Nel produrre le varie intestazioni i bambini si sono divertiti, erano assolutamente attratti da questo modo di disegnare, tanto che abbiamo chiesto ad una mamma di fare alcune fotocopie e le abbiamo inserite in un porta listini, e nei momenti di attività libera , se vogliono, possono riprodurre alcuni disegni o imparare a creare altre cornicette.

Per il quaderno di STORIA abbiamo deciso insieme cosa disegnare: 
LE QUATTRO STAGIONI
ogni disegno ne rappresenta una
  farfalle= primavera
 barchette=estate
foglie=autunno
 pupazzo di neve=inverno





 Per il quaderno di CITTADINANZA E COSTITUZIONE 
abbiamo riprodottO questi bimbi che giocano in allegria e serenità






Per il quaderno di SCIENZE,
 materia che insegna la mia collega,
hanno pensato ad un soggetto di natura scientifica:
UNA BELLA COCCINELLA



Per il quaderno di ITALIANO abbiamo dovuto adattarci alle righe e abbiamo pensato di disegnare qualcosa di semplice che potesse stare nelle righe


  Tutti questi lavori sono stati svolti insieme ai bambini, 
noi maestre passo passo alla lavagna
 e loro  passo passo sul quaderno,
 sono stati bravissimi 
e soprattutto attenti e interessati.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...