BENVENUTI!
Questo angolino nasce per caso.

Inizialmente la sua impronta è stata di stampo scolastico, via via ha preso posto anche la mia quotidianità.

Dentro la cartella di ognuno di noi c'è un po' di tutto.
In questa cartella trovate i miei figli,la scuola, alcuni miei pasticci creativi, i miei pasticci con ago e filo, con colla, stoffa e ciò che passa per le mani e la mente!!!



Lilypie - Kids Birthday

per votare il blog

classifiche

classifica net parade award

10000 punti ottenuti

classifica net parade award

Blog Gold

classifica award net.parade

In classifica

classifica net parade award

Blog d'argento

classifica net parade award

Primo di categoria

classifica net parade award

sito internet

Lettori fissi

giovedì 24 gennaio 2013

DIFFICOLTA' ORTOGRAFICHE: IL gruppo CQ


Concluso il lavoro con il suono QU e CU siamo passati ad analizzare il GRUPPO "CQ"
La grande famiglia acqua viene sempre chiamata in causa per introdurre il suono doppio della "Q" .
Dopo una  chiacchierata con i bambini ( che si ricordavano ancora la spiegazione dello scorso anno) insieme abbiamo cercato  di scrivere tutte le paroline che derivano dalla parola ACQUA   e di ognuna abbiamo cercato di capirne il significato, successivamente abbiamo scritto sul quaderno la definizione esatta.
Al gruppo CQ appartengono anche alcune parole che non derivano da acqua come acquistare, piacque,nacque, ma queste sono particolarità che a voce ripetiamo spesso ma solo il prossimo anno fisserò tramite regola, scheda ed esercizio.










sabato 19 gennaio 2013

RICICLARE A CARNEVALE:" Omaggio al blog LINVENTAFAVOLE"



Con questo post voglio promuovere un'iniziativa di Anna del blog LINVENTAFAVOLE.
NonnAnna, non solo inventa favole in pochi secondi scegliendo argomenti sempre nuovi, innovativi e all'avanguardia, ma  si occupa anche di trasmettere, soprattutto ai suoi nipotini, l'arte del riciclo e del  riuso.

 Trasformare per non sciupare, 
riciclare per divertirsi, 
giocare per creare.

Sposo la teoria e gli insegnamenti di nonnAnna  anche io, perchè da diversi anni cerco sempre di creare con i miei bambini facendo attenzione a non sciupare nulla, riciclando gli oggetti più banali o creando  con semplice carta e colla.
In questo momento storico imparare a non sprecare è veramente importante e siamo noi adulti che abbiamo il dovere di insegnare ai bambini che nulla deve essere sciupato.

Questo post nasce proprio per valorizzare e trasmettere questo principio:
INSEGNARE ............. A RICICLARE 
      IMPARARE  .............. A RIUTILIZZARE
                 GIOCARE................... CON GLI IMBALLAGGI 
                  CREARE .................... CON LE PROPRIE MANI
    OSSERVARE ............. OGNI OGGETTO 

A questo proposito NONNANNA ha elaborato una raccolta di idee sul suo blog che abbracciano insieme 
divertimento
gioco
allegria
riciclo
il tutto riunito sotto un'unica voce:
" IL CARNEVALE"

 Pertanto vi invito e vi consiglio di andare a dare una sbirciatina a questo post: 

e poi......
tante belle creazioni riclose!!!!!


giovedì 17 gennaio 2013

DIFFICOLTA' ORTOGRAFICHE: " La lettera Q"

L'ortografia? Che problema?
Noi di classe seconda primaria la impariamo un po' per volta con disegni, filastrocche, regoline e regolette.........beh anche qualche esercizio e dettatino.
Per i bambini ho preso spunto da un vecchio eserciziario " Dalla A alla Z" e ho iniziato, come uso di solito fare,con un disegno riprodotto alla lavagna.

Fissare alcune regole ortografiche attraverso colori, righelli, disegni mentre si scrive sul quaderno secondo me  predispone  i bambini  a lavorare con più entusiasmo .Cerco sempre, laddove è possibile, di non effettuare una lezione statica ma piuttosto dinamica.
Nel mese di novembre abbiamo affrontato la lettera Q con tutte le sue particolarità ed eccezioni.
Regole ed  esercizi ci hanno accompagnato per qualche giorno.




Fra qualche giorno arriva la grande famiglia acqua!!





mercoledì 16 gennaio 2013

DETTATO: "Paesaggio invernale"

L'arrivo della stagione invernale permette di poter parlare con i  bambini dei vari cambiamenti che ruotano intorno a questa stagione. Cambia la temperatura, cambiano gli aspetti naturali, cambiano i comportamenti degli animali, cambia il modo di vestirsi e di cibarsi degli esseri umani.
Il dettato è stato preceduto da una riflessione sulla stagione in classe, un disegno alla lavagna che poi i bambini hanno riprodotto sul quaderno ed infine il dettato.

Ho disegnato alla lavagna uno schizzo ( bruttarello...eheh.eheh) di alberello, pupazzo di neve e qualche fiocchetto e ho poi detto ai bambini di arricchire se preferivano a loro piacere.

Spesso disegno alla lavagna e poi invito a riprodurre sul quaderno. 











martedì 15 gennaio 2013

UNA MONTAGNA PER STARE BENE INSIEME

A settembre con l'avvio dell'anno scolastico ho appeso alla parete alcune parole gentili che trovate QUI, all'interno di questo post feci riferimento ad una montagna piena di ......
Finalmente riesco a pubblicare quella montagna, sempre per la mia latitanza dal blog in questi mesi.
Con i bambini abbiamo lavorato tanto in classe nel mese di ottobre, stilando insieme i comportamenti da tenere in tutti i luoghi della scuola: Classe, bagno, corridoi, palestra, mensa e cortile.
La nostra montagna è stata scalata inserendo i comportamenti più importanti per poter stare bene insieme.
Per scalare questa montagna abbiamo avuto un'ospite a 4 zampe, una piccola gattina, MIA.


Per costruire la montagna prendere una borsa di carta con i manici, aprirla e con una sagoma triangolare ricavare tanti triangoli



Appena pronti i triangoli li abbiamo riepiti con propositi e regole per stare bene insieme






ED ECCO LA NOSTRA MONTAGNA!!!!





sabato 12 gennaio 2013

DETTATO:" Il presepe"

Di solito si pubblicano post in tema con il periodo che si sta vivendo.
Per ogni ricorrenza (Carnevale, Halloween, Natale, Pasqua, la Festa del Papà, della Mamma, dei Nonni...etc..etc..) nei blog e  su fb   si vedono in maggioranza pubblicazioni con idee, progetti, ricette,giochini , attività creative e didattiche inerenti alla momento che si accinge a festeggiare.

E io che faccio?
Non seguo questo iter e pubblico qualcosa fuori periodo,diciamo appena passata la festa??
Come avevo già scritto in un post dell'anno scorso, non sono in ritardo, ma sono  decisamente in anticipo :-)

A dicembre scorso in classe abbiamo parlato del Natale ogni giorno, con dettati, con poesie,con regole grammaticali, con canzoni.
Oggi propongo un semplice dettato che ha come soggetto-oggetto principale IL PRESEPE, simbolo del Natale per eccellenza insieme all'albero.






martedì 8 gennaio 2013

LA DIVISIONE IN SILLABE: semplici regole

Apprendere le regole per dividere le parole in sillabe facilita i bambini a spezzare la parola quando devono andare a capo. Per alcuni di loro questo meccanismo è praticamente innato, per altri invece si presenta non sempre facile e intuitivo. Ad inizio ottobre ho affrontato questo argomento, pensando poi di riprenderlo con tutte le difficoltà ortografiche.
Ho cercato di presentare queste regole in maniera semplice, allegra e spiritosa utilizzando il fumetto.
Una graziosa farfallina colorata ha suggerito ai bambini come dividere bene in sillabe.






lunedì 7 gennaio 2013

Lavoretti di natale: RIEPILOGO!!!

Considerata la mia prolungata assenza dal blog ,
 vorrei presentarvi una parte dei lavoretti creativi che nelle settimane passate ho portato a termine sia con i miei alunni che con i miei figli .
Abbiamo lavorato parecchio e come  sempre abbiamo cercato di  utilizzare prevalentemente  materiale povero o  riciclato .


PROGETTO N° 1
TEGOLINE CON PASTA DI SALE E DECOUPAGE


Con questo progettino ho voluto fare un esperimento. Premetto che dovevo andare in colorificio a comprare le tegoline, ma ogni volta che mi recavo era chiuso. Ad un certo punto mi è venuta l'idea di farle con la pasta di sale.
Ho preparato la pasta di sale, ho steso la stessa con un altezza di circa 5 mm, ho ritagliato poi alcuni trapezi che ho messo ad asciugare posandoli su un bicchiere con forma " tegolosa".
Una volta asciutte le ho colorate con tempera marrone ed infine decoupate. Queste tegoline le ho preparate per venderle al  mercatino di Natale della nostra scuola.




PROGETTO N°2
CAMPANE DA APPENDERE ALL'ALBERO DI NATALE DI FELTRO 

Queste campane le abbiamo fatte io e mia figlia per i compagni di scuola del fratello che il 13 dicembre ha compiuto 9 anni....ogni campana è stata decorata con glitter colorati uhu  e scrivendo l'iniziale del nome di ogni compagno di scuola, infine abbiamo fatto  un piccolo pacchettino con dentro qualche cri-cri.

PROGETTO N° 3
STELLE DI NATALE CON CANDELINA


Queste stelle di Natale le ho fatte solo io e le ho confezionate  sempre per  venderle al mercatino della scuola. Ho usato cartoncino rosso e verde,una  candelina starligh,  dei brillantini e della colla.
E' composta da tre pezzi: le foglie verdi, foglia grande rossa e foglia più piccola sempre rossa. Questo lavoretto l'ho trovato parecchi anni fa in rete, infatti già nel 2006 lo avevo fatto fare in una classe terza.

PROGETTO N° 4
CENTRO TAVOLA CON NATIVITA'

Questo lavoretto è stato creato utilizzando vecchi CD.
I miei piccoli allievi hanno  rivestito il CD con carta igienica e colla vinilica, poi ad asciugatura completata 
i bambini hanno decorato con tempera color oro, incollato la  candelina, aggiunto  i rametti di pino e le  foglie di agrifoglio, la pignettina e poi  hanno adagiato sopra GESU' BAMBINO!!

PROGETTO N° 5 E N°6
BORSA  PACCO REGALO  FAI DA TE  E ALBERELLO COME CHIUDI PACCO





Per confezionare il pensierino di Natale ho utilizzato un vecchio metodo.
Sono ormai alcuni anni che uso le borse da regalo per impacchettare.
Però quest'anno ho ancora di più adottato il criterio del riciclo, di solito compro le borse e i bimbi la decorano,questa volta 
 le ho fatte portare da casa. 
E' una certezza il fatto che in ogni casa ci sia una folta e ricca collezione di queste borse di carta, quindi ne ho approfittato per "RICICLARE".
Ogni bambino ha portato la sua borsa, ognuna con forma, colore e dimensione diversa.
In un secondo momento ho sottoposto ai bambini una rosa di disegni, loro ne potevano scegliere due, poi li hanno colorati e li abbiamo incollati alle borse( un disegno per ogni lato della borsa), arricchendole con nastro dorato, bigliettino d'auguri e alberello chiudi pacco.



Come chiudi pacco della borsa abbiamo creato un alberello tridimensionale, i bambini hanno riportato la forma di un albero due due cartoncini verdi, hanno ritagliato le sagome, decorato in modo identico tutti e due gli alberelli, poi li abbiamo incollati al centro e ripiegati a metà su se stessi, per formare i quattro lati.







 PROGETTO N° 7
PIGNE SEGNAPOSTO CON FRASE DI BUON AUGURIO
Per questo lavoretto non ho ancora disponibile la foto....la inserirò fra qualche giorno...
Vicino casa mia sono andata a raccogliere un po' di pigne, poi insieme ai miei figli abbiamo dorato le punte con acrilico oro, fissato uno stuzzicadente in cima con la colla a caldo e poi unito con un nastrino una piccola pergamenina con sopra una frasetta di buon augurio. Queste pigne le ho sistemate la vigilia di Natale apparecchiando la tavola..

domenica 6 gennaio 2013

La Befana vien di notte......







Qual è la più famosa filastrocca che si ripete sempre quando si parla della Befana???

La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte,
il cappello alla romana
viva viva la Befana!!!
Si narra che questa simpatica vecchina, vestita con una grande gonnellona, un cappello nero nero e con il suo grande naso adunco, la notte fra il 5 e il 6 gennaio voli con la sua scopa nel cielo per portare doni ai bimbi buoni e carbone nero a chi non è stato proprio bravo.

L'Epifania è una delle principali feste cristiane per commemorare il battesimo di Gesù.  Fu poi introdotta in occidente dove assunse contenuti religiosi tra cui il ricordo dell'offerta dei doni dei magi nella grotta di Betlemme.
I  re magi, MelchiorreGaspare e Baldassarre, erano saggi e sacerdoti che sapevano interpretare gli eventi, infatti guidati dalla luce della stella cometa, giunsero dall'oriente per rendere omaggio a Gesù appena nato a Betlemme, donandogli oro (simbolo regale), incenso (che si offre alla divinità) e mirra (usata per l'imbalsamazione dei corpi). Questa festa ha determinato il nascere della figura della befana distributrice di doni che da un supplemento di regali ai bambini, e fa terminare questo ciclo di festeggiamenti: il giorno dopo si iniziano a spegnere le luci, a disfare gli addobbi.


A casa nostra oramai da diversi anni la simpatica vecchina ha l’abitudine non solo di passare e lasciare le sue calze, ma  addobba la nostra scala condominiale  e al mattino i bambini al risveglio aprono la porta per andare ad osservare le scale.

Fra tutte queste calze, calzine, calzone.....la befana ha lasciato qualche messaggio, soprattutto alle ragazze più grandi( dai 13 ai 15 anni).....ha detto loro che il prossimo anno saranno arruolate nei cieli con lei!!!! eh eh 


AD ARIANNA scrive:"Il prossimo anno ti cedo la scopa!!"
A REBECCA scrive: "Preparati....sarai esaminata per volare nei cieli!!"
AD ANDREA scrive:"Conseguita la licenza, avrai anche tu la scopa!"




Per completare la festa, a pranzo una degustazione di pasta fatta in casa ( preparata dalla mia vicina-amica):
LE  SAGNE RITORTE

sono una tradizione del suo paese d'origine 
( CASARANO in provincia di LECCE)
indicano prosperità e buona sorte!
GRAZIE  ANTONELLA....
Le abbiamo gradite e anche......slurp........ finite.....!!











sabato 5 gennaio 2013

Torta di buon augurio:cotechino e lenticchie



                  Chissà se nei propositi di questo nuovo anno riesco a essere più presente nel blog??
Ci provo, ed inizio con una  piccola prelibatezza che in questo periodo natalizio  
ho preparato.
La settimana scorsa una blogger che seguo da diversi anni, Natalia Cattelani, ha pubblicato sul suo angolino 
" tempodicottura" una ricetta veramente sfiziosa e carina, che  immediatamente ho cercato di riprodurre, .troverete la ricetta direttamente sul blog di Natalia

Ne ho preparate due, una qualche giorno prima dell'ultimo dell'anno per  capire bene come prepararla e l'altra il 31 dicembre.
 Alla ricetta originale, in questa mia "prova" ho apportato una modifica, invece del cotechino ho inserito dell'arrosto che avevo avanzato,poi, visto che in casa mia non piace nè la cipolla nè il sedano, ho preparato la farcitura con pochissimo soffritto di cipolle, carote e zucchine tagliate finemente, per il resto ho seguito alla lettera la ricetta. 
L'esperimento è ben riuscito, a casa mia i miei figli hanno apprezzato e anche mio marito, che di solito le lenticchie non le tocca!!!


La fine dell'anno lo abbiamo festeggiato a casa mia e quindi mi sono nuovamente cimentata nella preparazione di questa buonissima torta, questa volta inserendo nella farcitura il cotechino.
Rispetto alla prima versione ho applicato qualche variazione nella decorazione.
La torta che ho preparato si presentava così!




Ho disposto  la torta come centro tavola con intorno alcuni fagottini composti con la stessa farcitura.



Cosa è successo dopo???
A voi lascio immaginare???




venerdì 4 gennaio 2013

Auguri....in ritardo!

Eccomi!!
Nell'anno appena concluso la mia presenza sul blog è stata ballerina e saltuaria. 
Non ho pubblicato molti post in questi ultimi mesi ed ho concluso il 2012 in totale silenzio.
Voglio  augurare a tutti i lettori di questo angolino un sereno 2013 affinchè questo anno possa donarci un pochino di serenità in più e possa toglierci gli affanni.
 AUGURI A TUTTI
MARIUCCIA








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...